Cooking

Polvere di buccia d’arancia

L’altro giorno pensavo a come non è facile reperire gli aromi per i dolci, un pò per la stagionalità dei prodotti e un pò, nel caso delle bucce degli agrumi, perchè non è facile reperire alimenti biologici non trattati. Anche quando si hanno alberi da frutto a disposizione, il frutto non c’è tutto l’anno. Allora ho pensato perchè non farsi una bella scorta quando si ha tanta materia prima a disposizione??? Oltrettutto ridurre questi aromi in polvere li rende fruibili per tante preparazioni, non solo per aromatizzare i dolci, ma anche tisane e piatti salati.

Oggi mi sono dedicata alle arance, ma la stessa cosa si può fare con i limoni (cosa che farò a breve, dato che l’albero è pieno!!)

Il procedimento è molto semplice, procuratevi arance (o limoni) non trattati in superficie e prelevate tutta la buccia facendo attenzione a non prelevare la parte bianca che è amara. L’ideale è un pelaverdure che vi permette di fare un taglio più sottile rispetto al semplice coltello. Io ne ho uno che si impugna come i coltelli che spero non si rompa mai, perchè non riesco a trovarne uno tanto funzionale quanto questo!!

Una volta prelevate le bucce posizionatele su un vassoio rivestito di carta assorbente senza sovrapporle per farle seccare. Io le ho messe tre giorni sopra il calorifero, ma in belle giornate si possone metterle al sole, facendo attenzione a toglierle appena il sole non ci batte più sopra, altrimenti assorbono l’umidità. Una volta che saranno abbastanza secche, facciamo un passaggio anche nel forno.

Accendiamo il forno a 200°, una volta raggiunta la temperatura lo facciamo scaldare ancora una decina di minuti, poi spegniamo il forno e inseriamo le bucce dentro ben stese sulla teglia. Chiudiamo lo sportello e le lasciamo dentro per un’ora/un’ra e mezza. Quando le estrarrete vedrete che saranno secchissime e pronte da tritare.

In alternativa, se volete velocizzare l’operazione, potete mettere le bucce fresche direttamente in forno ventilato a 50°, per due o tre ore, o comunque fino a quando non saranno secchissime.

A questo punto, appena estratte dal forno, trasferitele in un buon frullatore e tritate fino ad ottenere una polvere finissima. Io le ho inserite nel Bimby, 40 sec. vel.10

Ed ecco pronta la vostra polverina pronta all’utilizzo!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...